Il perché della mia decisione di entrare in Iad Italia !

di | 30 Maggio 2021

Le decisioni, quelle che condizionano la vita personale e professionale, sono difficili da prendere ma ciò che conta è che tale scelta sia ponderata, analizzata, studiata in tutte le sue sfaccettature. 
In quanto alla mia, posso dire che non è avvenuta dall’oggi al domani ma solamente dopo avere analizzato tutte le caratteristiche del nuovo Modello e soprattutto, dopo avere fatto tanti calcoli e simulazioni.  

 

Dal 1999 opero nel settore dell’intermediazione immobiliare e per mia decisione, malgrado le tante pressioni da parte dei maggiori brand oggi presenti nel panorama immobiliare, ho voluto mantenere fede al mio modo di vedere le cose. 

Sono e rimango sempre convinto che le CASE non sono vendute dai brand ma dalle persone e, nello specifico, dai professionisti. 

Anche se ho sempre riconosciuto che la forza di un Brand, legata soprattutto all’immagine, alla visibilità, alla pubblicità, ai servizi … è inconfutabile, sono rimasto fermo in quella particolare convinzione che le relazioni umane sono le uniche relazioni che fanno veramente la differenza. 

Nell’aprile 2020, succede un qualcosa in particolare ! 

Siamo in pieno periodo pandemico e di lockdown generalizzato in Italia e, avendo un pò di tempo in più per guardarsi intorno, mi imbatto in un progetto che sin da subito reputo “diverso”, progetto che comunque mi era stato segnalato anche da altro soggetto, qualche mese prima.  

Intanto non si trattava di un Franchising e questo sicuramente mi rendeva più sereno ma, si trattava di un “modello di business” certamente unico ed innovativo. 

Il tempo a mia disposizione, sempre dovuto al lockdown, era sicuramente sufficiente per iniziare il mio studio del progetto e dopo avere partecipato a tante POA, acronimo di Presentazione d’Opportunità D’Affari nel settore immobiliare e dopo avere parlato con decine di Consulenti, distribuiti in tutta Italia, che avevano già aderito da tempo, ho scoperto che si trattava intanto di qualcosa che in Italia non c’era mai stato e in modo così organizzato e strutturato. 
Continuando lo studio e la ricerca, scopro che si trattava di un “Modello di Business” creato dalla classica società che nasce all’interno di un piccolo studio, per volere di due persone che lavoravano da tempo nel settore immobiliare e in Francia. Scopro che l’azienda, una piccola S.r.l. con un capitale di appena venti mila euro, sin dal secondo anno di attività (anno 2009) fattura complessivamente ben 438 mila euro e che l’anno successivo il fatturato si era decuplicato (ben 4 milioni e cento mila euro). 
Più andavo avanti con il mio studio, più scoprivo che quei risultati incredibili per molti ma assolutamente reali, erano legati a quel particolare “Modello di business” legato al concetto del “Marketing di rete“. 

Concetto al quale sono stato sempre affezionato perché legato prettamente al concetto “imprenditoriale” e ad una frase, quella di Jean Paiul Getty, alla quale mi sono sempre rifatto e che tra l’altro risulta essere quella frase a cui si sono ispirati i due co-fondatori: Malik Benrejdal e Jerome Chabin, che recita esattamente così: ”  “Preferisco guadagnare l’1% degli sforzi di 100 persone piuttosto che il 100 % dei miei soli sforzi” 

Più andavo avanti nello studio e nell’analisi dei risultati legato al settore immobiliare, più  mi rendevo conto che quello poteva essere veramente qualcosa che poteva fare la differenza. 
Tutto ciò, legato al fatto che non si trattava di un franchising (non me ne vogliono chi sono fortemente legati a questo modello di business – la mia contrarietà è legata fortemente al concedere un corrispettivo periodico e una fee per l’utilizzo del sistema ) ma di una sistema che mi garantiva un modo di lavoro da indipendente, mi portava a decidere di provare. 

Ed è così che a Luglio del 2020 decido di aderire al sistema che ritengo il miglior sistema in assoluto per dare risposte certe ai miei clienti e ai potenziali tali, in tempi celeri e alle migliori condizioni e nello stesso tempo, avere la possibilità concreta di allargare i miei orizzonti diventando un “Imprenditore del settore immobiliare” oltre che un professionista come lo sono sempre stato. 

A luglio 2020, quindi, entro in IAD – ITALIA, una sorta di succursale di IAD INTERNATIONAL, azienda che nasce in Francia nel 2008, che si diffonde dapprima in Portogallo che entra in Spagna e in Italia nel 2018, che compra una rete di agenzia immobiliari in Messico nel 2019 – costituendo l’avamposto per entrare negli Stati Uniti e che entra in Germania nel mese di Gennaio di questo 2021. 

Entrando in azienda, inizio a provare modello e strumenti che trovo eccezionali sin da subito e soprattutto inizio la formazione. 
Quella formazione che per ovvie ragione viene erogata solamente online e che mi auguro possa essere svolta a breve anche in aula, appena sarà possibile. 
La formazione mi da la possibilità di scoprire come il modello e il metodo utilizzato è capace di dare sin da subito grandi risultati ed è così che, affezionandomi a tale progetto, mi candido a diventare un Formatore abilitato della stessa azienda. 
Candidatura che viene accettata e adesso mi ritrovo a percorrere questo sentiero che mi porterà ad essere d’aiuto al mio Team che nel frattempo sta crescendo e di essere d’aiuto anche a tutta la rete nazionale. 

Team per l’appunto ! 

Entrare in IAD mi ha dato la possibilità di essere sin da subito un Broker e di potermi creare un Team e la cosa più importante è che questo, non deve essere necessariamente circoscritto al territorio dove si opera, come avviene in altre realtà ma un Team che può essere sviluppato su scala nazionale e internazionale, laddove l’azienda è presente e tutto questo è possibile per uno dei pilastri che caratterizzano il nostro modello, il Digitale. 

Attualmente ho un Team di 3 associati e avviate le trattative per associarne altri 5 in un breve periodo. 

Se vorresti chiedermi il vantaggio di avere un Team su vasta scala, ti rispondo subito: intanto la possibilità di operare in diversi territori, con mercati differenti e con la possibilità di offrire (anche alla clientela estera) varie tipologie immobiliari;  la possibilità di potere sviluppare una grande rete formata anche da centinaia di soggetti la quale rete non è gestita interamente da me ma ognuno degli aderenti deve semplicemente “gestire bene” i propri diretti associati e questi, imparare a fare la stessa cosa ai loro diretti associati. 

Il modello attuale ha portato così alla nascita di reti costituiti da oltre mille associati per qualcuno che utilizza il modello dal 2010 e la possibilità, quindi, di assicurare migliaia di transazioni annuali con ricavi ricorrenti che da soli, sono impossibili da realizzare. 

Al momento, tutti coloro che sono nelle possibilità di farlo, come il sottoscritto, stanno presentando il “Modello di business” in giro per l’Italia ma che per ovvie ragioni, si sta facendo solamente online utilizzando una piattaforma web a noi cara come Zoom e attraverso questa, dare la possibilità, ad agenti immobiliari ma anche ai neofiti, di scoprire come questo possa essere veramente la risposta giusta. 

In un periodo difficile come quello attuale, che ha portato di recente molti Agenti immobiliari a decidere di accorparsi ad altre Agenzie più grandi, nell’ottica di limitare i costi e restare “vivi” prevedendo comunque una remunerazione che non va oltre certi limiti, il nostro Modello è sicuramente la risposta giusta in questa direzione perché consente di abbattere totalmente o quasi i costi d’esercizio e dedicarsi solamente ai propri clienti e alla costruzione di un proprio Team se se ne ha la voglia e la volontà (come sto facendo io) ma consente anche di restare in attività ed evitare quindi di mandare in fumo il lavoro e i sacrifici fatti fino ad ora. 

In un periodo difficile come quello attuale, che ha portato tante persone a perdere il proprio lavoro e tanti altri, magari appena diplomati o laureati o non trovarne uno, il nostro “Modello di business” può rappresentare veramente quella grande opportunità di intraprendere una meravigliosa attività professionale che può dare grandi soddisfazioni e non soltanto economiche ma soprattutto, professionali e imprenditoriali. 

Che dire oltre a tutto ciò se non invitarti ad una delle mie POA (Presentazioni di Opportunità D’Affari) ? 

Se vuoi conoscere le date, contattami prima possibile. 
Per ovvie ragioni, le mie aule non sono mai superiori a 30 unità e attualmente la richiesta è alta. 

Contattami Adesso telefonicamente sul mio aziendale o via mail, sarai il benvenuto o la benvenuta. 

Girolamo Alongi  – Consulente immobiliare Iad Italia. 
Tel: +39 3920240585 
Mail: girolamo.alongi@iad-italia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.