I 9 FATTORI CHE APPLICO TUTTI I GIORNI PER VENDERE LE CASE CHE MI VENGONO AFFIDATE

di | 25 Aprile 2022

IL RAGGIUNGIMENTO DI UN QUALSIASI OBIETTIVO, DEVE ESSERE PROGRAMMATO, PIANIFICATO E ATTIVATO.
SOLO COSÌ PUÒ ESSERE RAGGIUNTO

 

 

Qualsiasi obiettivo che ci prefissiamo, deve essere pianificato e portato avanti con organizzazione e  perseveranza, dopo averlo progettato. 

Questa è una grande verità. 

Soprattutto se il progetto è qualcosa di serio e importante, come lo è certamente la vendita di una casa, non può essere lasciato nulla al caso. 
Proprio nulla. 

Con il passare del tempo e soprattutto, con l’aiuto del web, la maggior parte delle persone hanno appreso tantissime strategie che vanno proprio in questa direzione e, parlando di vendita di immobili, è facile accorgersi che tanto è cambiato nelle loro abitudini. 

Prima era facilissimo imbattersi, per esempio in tanti “cartelli privati“, che annunciavano la vendita di un immobile, adesso questo è molto più raro. 

Come dicevo prima, queste abitudini sono cambiate e oggi, al posto di un cartello, è facile imbattersi in un annuncio sui portali immobiliari, per esempio. 

Una sorta di servizio gratuito per i privati e a pagamento (sempre più esoso) per i professionisti, i quali, vedendo un annuncio nuovo, possono contattare il proprietario stesso e proporsi per aiutarli nella vendita. 

Qualcosa, quindi, è cambiato. 

Abbiamo assistito, soprattutto negli ultimi 5 anni, allo spostamento dal mondo offline al mondo online. 

Tutto ciò non ha tuttavia modificato il risultato che ottengono gli stessi privati: essere tempestati da decine e decine di agenti immobiliari sin dal primo giorno dell’annuncio pubblicato. 

Esattamente la stessa cosa che accadeva nel momento in cui si affiggeva un cartello nel portone di casa con la scritta “Vendesi” e il numero di telefono. 

Con il passare del tempo, il web e nello specifico, i portali immobiliari, si sono evoluti e con il del tempo, hanno iniziato ad offrire, (anche gratuitamente) una serie di servizi aggiuntivi come per esempio: la stima gratuita di una casa. 

Una sorta di programma, costruito su di un apposito algoritmo informatico che, sulla base dei tempi di permanenza di annuncio di vendita di un immobile e sulla variazione del prezzo di richiesta, è in grado di identificarne il valore. 

Sulla scorta di questo nuovo strumento, in tanti hanno iniziato a pensare che vendere una casa non è nulla di così complicato. 
La valutazione la fa gratuitamente il portale immobiliare; lo stesso può essere utilizzato per pubblicare un annuncio; alla fine, dove sta la difficoltà nel vendere una casa ? 

Niente di più semplice ! 

La realtà insegna, invece, che non è esattamente così facile come sembra. 

La realtà dice che vendere una casa non è affatto così semplice. 

Vendere una casa è sempre il frutto di un progetto che deve essere ben studiato, pianificato in tutte le sue sfaccettature e solo dopo, essere attivato utilizzando tutte quelle strategie che consentono di intercettare il “giusto target“.

Solo dopo questo fondamentale passaggio si può passare alla seconda fase: quella della “prequalifica” dei potenziali acquirenti, e l’avvicinamento graduale dell’immobile a questi ultimi in un modo che faccia scattare quel tipo di “interesse” che può spingerli all’acquisto. 

Tutto ciò non è solamente frutto di un semplice pensiero ma il risultato di un’esperienza che parte da lontano. 

Quell’esperienza legata al lavoro, mio e dei miei collaboratori, che parte dal 1999. 

Ben 22 anni di esperienza nel settore immobiliare che mi hanno portato a predisporre una metodologia operativa basata su ben “9 fattori” che applico ad ogni immobile che viene affidato in vendita. 

Fattori che devono essere portati avanti, uno ad uno, senza tralasciarne nemmeno uno. 

Ciò che posso affermare è che tutti quegli immobili trattati con questa ben precisa tipologia, vengono venduti entro i primi 90 giorni. 

Gli altri immobili, per i quali non mi è possibile applicare questa precisa metodologia (e questo per motivi strettamente legati alla volontà e decisione del proprietario), non raggiungono quasi mai lo stesso risultato. 

Quali sono allora questi 9 fattori che fanno parte del mio metodo ? 

Bene, seguimi su questo blog perché nei prossimi giorni te li elencherò uno ad uno e se mi chiedi perché lo faccio ti rispondo immediatamente che lo faccio perché sono estremamente convinto che la conoscenza deve essere diffusa e condivisa altrimenti non ci sarà mai evoluzione.

Al prossimo articolo. 

Girolamo Alongi  Consulente Immobiliare Professionale. 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.